L’Istituto di Istruzione Superiore “Carlo Matteucci” si dota di  Eroundme per monitorare la qualità dell’aria

Scitto da Redazione
Aprile 8, 2024

 In un’epoca in cui la sicurezza e il benessere degli studenti sono al centro dell’attenzione, l’Istituto di Istruzione Superiore “Carlo Matteucci” fa un ulteriore passo avanti nella gestione della qualità dell’ambiente educativo, dotandosi del dispositico Eroundme Classic.

Si tratta, infatti, di un avanzato sistema di monitoraggio della qualità dell’aria installato nella sede centrale in Via delle Vigne Nuove a Roma nel nuovo laboratorio didattico.
 
La decisione dell’Istituto sottolinea l’impegno concreto verso l’innovazione e la sicurezza e la creazione di un ambiente di apprendimento sicuro e salubre, priorità importantissima per una comunità didattica. Il sistema permetterà di monitorare in tempo reale la qualità dell’aria, assicurando così uno spazio di studio e lavoro ottimale per studenti e personale.
 
Nel cuore dell’innovazione educativa, l’Istituto “Carlo Matteucci” si conferma così pioniere nell’integrazione della tecnologia digitale nell’apprendimento, essendosi trasformato nel 2022 nel primo “liceo digitale” in Italia.
 
Questo istituto scolastico, infatti, offre un ventaglio di opportunità formative che spaziano dall’ambito economico, con specializzazioni in Amministrazione Finanza e Marketing, al settore tecnologico, con focus su Costruzioni Ambiente e Territorio, dal Liceo Digitale al Liceo Scientifico con opzione Scienze Applicate, quest’ultimo al centro di un progetto pilota. Fornisce inoltre percorsi educativi per adulti nel campo economico, indirizzati verso l’Amministrazione Finanza e Marketing.
 
L’unicità dell’offerta formativa risiede proprio nella profonda integrazione delle tecnologie informatiche e della comunicazione, un elemento che ha da sempre suscitato l’interesse e la passione degli studenti. 
 
Con l’introduzione di Eroundme l’Istituto “Carlo Matteucci” ribadisce la propria missione verso la promozione di un ambiente educativo innovativo e consapevole.

L’istituto romano porta  il nome di Carlo Matteucci, (Forlì, 20 giugno 1811 –Livorno, 24 giugno 1868) illustre figura della scienza italiana del XIX secolo, precursore dell’elettrofisiologia.
 
Questi studi lo conducono a formulare autonomamente le leggi dell’elettrolisi e a scoprire la corrente elettrica muscolare.
Il 30 giugno 1847 avvia con successo la prima linea sperimentale telegrafica italiana, tra Pisa e Livorno.
 
La sua curiosità e le sue scoperte nel campo dei fenomeni elettrici legati all’attività muscolare continuano a essere una fonte d’ispirazione per studenti e ricercatori  verso l’innovazione e la ricerca scientifica.

Richiedi informazioni

4 + 8 =

Notizie correlate